Salta al contenuto principale
x

Arte Fede e Cultura

Italiano

Arte, fede e cultura

Una montagna che regala panorami mozzafiato e che segna fortemente la natura dell’Abruzzo. Ma l’Appennino è anche la montagna che, racchiudendo questo territorio, l’ha portato a conservare in sé un enorme patrimonio di arte e cultura. Una cultura antica che si è sedimentata nei secoli, una ricerca della fede che l’uomo per millenni ha condotto, ispirato proprio dalla solennità di questi paesaggi. Oggi puoi vivere ancora appieno questa dimensione culturale e spirituale nel contatto con la nostra regione, austera e perciò così autentica, tra eremi, chiese, castelli, borghi e città d’arte, in un viaggio di scoperta che conduce alla fine a un rapporto più profondo con sé stessi.

Santuari
Eremi
Castelli e fortezze
Musei
Abbazie e chiese di interesse storico
Siti archeologici

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

In Evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

Civita D'Antino
07 Lug 18

Nella Valle Roveto, su un altopiano che domina l'ampia vallata attraversata dal fiume Liri, sorge Civita D'Antino.

LEGGI TUTTO
Abruzzo Set Cinematografico
23 Mag 18

Dietro le  montagne, le piazze, i castelli,i paesi, le città  i casolari che vediamo in alcune scene di film famosi  può celarsi la  nostra terra : l'Abruzzo.

LEGGI TUTTO
20 Mag 18

 L' antico borgo di Castelli, nella valle del Mavone, arroccato tra i torrenti Rio e Leomogna, sotto il  Monte Camicia, ai piedi del massiccio del  Gran Sasso, costituisce una dell

LEGGI TUTTO

Localizzazione dei Punti di interesse

Santuario di Maria SS. dell’Oriente - Tagliacozzo (AQ)

Sec. XVII - XVIII. Sorge sulla sommità di un colle che domina la valle del Fiume Imele ed i Piani Palentini ed è a circa 3 km da Tagliacozzo.

Chiesa degli Zoccolanti - Montorio al Vomano (Te)

Così chiamata dai montoriesi per l'usanza dei Frati Minori Osservanti di indossare zoccoli di legno, provocando rumore durante le processioni, in origine la Chiesa era dedicata a Maria SS. della Concezione Immacolata.

Museo Archeologico "Antiquarium" Loreto Aprutino (PE) -

L'Antiquarium Comunale, allestito nei locali dell'ex convento di S. Francesco, conserva al suo interno nelle 13 vetrine reperti archeologici databili dal periodo Paleolitico al periodo medievale, tutti provenienti dal territorio di Loreto Aprutino.

Museo Archeologico Torrione "il Bianco" Giulianova (TE)

E' la più grande e meglio conservata delle torri delle antiche mura fatte costruire da Giuliantonio Acquaviva a protezione della cittadella rinascimentale. All'interno del rinascimentale torrione "il Bianco" ha sede la sezione archeologica dei musei civici cittadini, che conservano pregevoli reperti di età romana rinvenuti nei siti della zona.

Templi Italici Di Schiavi Di Abruzzo - (Ch)

Il complesso culturale dei Templi Italici di Schiavi di Abruzzo è uno dei più importanti siti archeologici della regione.

Abbazia Celestiniana di S. Spirito al Morrone - Sulmona (AQ)

Nota anche come Abbazia Morronese, è un complesso di dimensioni notevoli, circondato da torri e costituito da una chiesa settecentesca e da un monastero articolato intorno a 3 cortili maggiori e 2 minori, racchiusi da una cinta muraria.

Abbazia Di Montesanto - Civitella Del Tronto (te)
L'abbazia di Santa Maria di Montesanto è uno dei monumenti più suggestivi dell'intero territorio teramano, ed ha rappresentato nel passato una delle abbazie benedettine più importanti della regione. La tradizione storica ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato in persona la realizzazione nel 542.

Abbazia Di Montesanto - Civitella Del Tronto (te)
L'abbazia di Santa Maria di Montesanto è uno dei monumenti più suggestivi dell'intero territorio teramano, ed ha rappresentato nel passato una delle abbazie benedettine più importanti della regione. La tradizione storica ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato in persona la realizzazione nel 542.

Abbazia di S. Liberatore a Majella - Serramonacesca (PE)

È tra i più antichi monasteri benedettini abruzzesi. La sua fondazione viene fatta risalire a Carlo Magno (di cui rimane la raffigurazione in un frammento di affresco); in realtà esiste solo una falsificazione in forma di copia semplice dell'anno 798, confezionata alla metà del XII secolo.

Abbazia di S. Maria d'Arabona - Manoppello (PE)

L'Abbazia fu costruita nel 1208 dai monaci cistercensi sul luogo dove esisteva un tempio pagano della “Dea Orbona” o sull'ara “Deae Bonae”. L’architettura goticizzante è di stile borgognone a blocchi di pietra regolari, con contrafforti e abside piatta con finestre disposte simmetricamente: 3 alla base, 2 al centro, una grande a rosone traforato in alto.

Abbazia di S. Maria in Montesanto - Civitella del Tronto (TE)

Frazione Villa Lempa, Civitella del Tronto (Te)

Apertura su appuntamento

È uno dei monumenti più suggestivi del teramano ed è stata tra le abbazie benedettine più importanti d’Abruzzo. La tradizione ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato la realizzazione nel 542.

Abbazia Di San Pelino - Corfinio

Ai margini del centro antico è la Cattedrale della Diocesi di Valva, la Basilica di San Pelino. Il Complesso Valvense, uno dei più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, utilizzata solo successivamente come campanile, l'Episcopio.

Abbazia Di San Pelino - Corfinio

Ai margini del centro antico è la Cattedrale della Diocesi di Valva, la Basilica di San Pelino. Il Complesso Valvense, uno dei più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, utilizzata solo successivamente come campanile, l'Episcopio.

Abbazia di Santa Maria Del Lago - Moscufo

La stupenda chiesa romanica di Santa Maria del Lago è sicuramente il monumento di maggior rilievo di Moscufo ed il suo fiore all'occhiello. La chiesa, anticamente detta così per via della vicinanza del bosco (Lucus) era un'abbazia benedettina, come testimoniano le aperture laterali a forma di ogiva verso il chiostro.

Abbazia Valvense di S. Pelino - Corfinio (AQ)

Il Complesso Valvense, tra i più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, usata poi come campanile, e l'Episcopio.

Abbazie Benedettiene Di Bominaco
Bominaco appartiene al Comune di Caporciano ed offre una bellissima vista sulla Piana di Navelli. Meta favorita per gli amanti dell'arte attratti dalla presenza di due importanti chiese di epoca Benedettina. La maestosa torre circolare del castello, ubicata sul monte Buscito (1171 m), costruita probabilmente per proteggere il piccolo insediamento urbano, domina il villaggio.

Abbazie Benedettiene Di Bominaco
Bominaco appartiene al Comune di Caporciano ed offre una bellissima vista sulla Piana di Navelli. Meta favorita per gli amanti dell'arte attratti dalla presenza di due importanti chiese di epoca Benedettina. La maestosa torre circolare del castello, ubicata sul monte Buscito (1171 m), costruita probabilmente per proteggere il piccolo insediamento urbano, domina il villaggio.

Acropoli di Monte Curino

Resti di mura ciclopiche di abitato risalenti dal VII al III sec. a.C. E' necessario percorrere un sentiero a piedi per raggiungere il sito.

Alba Fucens - Massa D'Albe (AQ)

ALBA FUCENS (nel comune di Massa d'Albe) era una antica città romana che occupava una posizione elevata (ca. 1000 m s.l.m.) ai piedi del Monte Velino, a circa 6.5 km a nord di Avezzano. Il nome latino deriva dalla posizione del suo abitato dal quale si poteva ammirare il sorgere del sole (l'alba) sul Lago del Fucino prima del suo prosciugamento avvenuto nel 1876.

Amiternum - L'Aquila

Amiternum è un'antica città italica fondata dalla tribù dei Sabini, le cui rovine sorgono a 9 km da L'Aquila. Il suo nome deriva dal vicino fiume Aterno (Strabone).Durante la loro espansione nel Centro-Sud Italia, al termine delle Guerre sannitiche, i romani conquistarono la città (293 a.C.) che divenne una prefettura, per essere promossa poi a municipium in età augustea.

Anfiteatro Romano - Teramo

Edificato agli inizi del II secolo d.C. e, in base alla tecnica costruttiva, può essere collocato fra l’età traianea e quella adrianea Fino al 1926 l’anfiteatro di Interamnia, ricordato dagli studiosi locali a partire dal Rinascimento, veniva tradizionalmente identificato con i resti del vicino teatro.

Antiquarium Castrum Truentinum - Martinsicuro (TE)

L'Antiquarium è situato nella Torre Carlo V. Raccoglie i reperti archeologici rinvenuti nell'area Colle Marzio durante una pluriennale attività di scavi diretti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici d'Abruzzo. Gli scavi, iniziati nel 1991, hanno portato al rinvenimento di uno dei più antichi insediamenti dll'intera vallata del Tronto, la città romana di Castrum Truentinum.

Atri (te) - Museo Archeologico

Il Museo si trova in un complesso di edifici settecenteschi e si compone di tre sale: la prima è un omaggio alla figura e all'opera dell'Ing. Vincenzo Rosati, direttore dell'antica Scuola di Arti e Mestieri dell'Orfanotrofio di Atri e ospita numerosi reperti archeologici recuperati dall'eminente studioso atriano. La seconda, invece, è dedicata alla Preistoria del territorio abruzzese.

Atri (te) - Museo Archeologico

Il Museo si trova in un complesso di edifici settecenteschi e si compone di tre sale: la prima è un omaggio alla figura e all'opera dell'Ing. Vincenzo Rosati, direttore dell'antica Scuola di Arti e Mestieri dell'Orfanotrofio di Atri e ospita numerosi reperti archeologici recuperati dall'eminente studioso atriano. La seconda, invece, è dedicata alla Preistoria del territorio abruzzese.

Basilica Santa Maria Di Collemaggio - L'Aquila

L'architettura in stile romano gotico abruzzese ha la facciata a coronamento orizzontale e presenta vari elementi: romanici, gotici e rinascimentali. La sua costruzione iniziò nel 1287 per volontà dell'eremita Pietro da Morrone che vi fu incoronato Papa nel 1294 con il nome di Celestino V.

Basilica Cattedrale - Teramo

La Cattedrale di Teramo è dedicata a San Berardo, i lavori per la sua costruzione iniziarono per volere del Vescovo Guido II nel 1158 dopo la distruzione  del 1153 della precedente cattedrale di Santa Maria Aprutiensis. i lavori proseguirono con alterne vicende fino al XV secolo.

Basilica Cattedrale - Teramo

La Cattedrale di Teramo è dedicata a San Berardo, i lavori per la sua costruzione iniziarono per volere del Vescovo Guido II nel 1158 dopo la distruzione  del 1153 della precedente cattedrale di Santa Maria Aprutiensis. i lavori proseguirono con alterne vicende fino al XV secolo.

Basilica di San Bernardino - L'Aquila

Risale al 1454 e fu dedicata a San Bernardino da Siena che riposa nel mausoleo. La facciata realizzata dall'architetto Cola Dell'Amatrice è divisa in tre ordini: dorico, ionico e corinzio. Distrutta dal terremoto del 1703 fu ricostruita in stile barocco.

Basilica di Santa Maria del Colle - Pescocostanzo (AQ)

La Basilica, l'antica Collegiata, è tra le chiese più interessanti d'Abruzzo. Sorge dove dall’XI secolo preesisteva un nucleo religioso. Fu riedificata nel 1466 con configurazione a 5 navate, dopo il terremoto del 1456.

Basilica Madonna dei Sette Dolori- Pescara

 La Basilica fu costruita nel 1757 sul posto di una piccola cappella risalente al 1637. D'impianto neoclassico la caratteristica della basilica è la sua semplicità costruttiva, la naturalezza dei materiali, la proporzionalità delle forme.

Borgo Antico e Museo del Gesso - Gessopalena (CH)

Il gesso, oltre a costituire una grande valenza di carattere geologico e speleologico, presenta un eccezionale valore culturale per molti centri della vallata dell'Aventino. A Gessopalena si manifesta nei suoi aspetti più complessi e spettacolari, in quanto l'utilizzo di questa pietra nell'edilizia ha dato vita ad un vero e proprio borgo.

Borgo murato di Castelbasso (TE)

Frazione Castelbasso.Il più antico documento riguarda la donazione di una parte del Castello, chiamato Castel Vecchio Monacesco, ai monaci di S.Clemente a Casauria, fatta nel 1046. Nei documenti antichi non si parla mai di Castelbasso come territorio a s? ma sempre unito a Guardia Vomano, forse per la dipendenza dallo stesso monastero.