Salta al contenuto principale
x

Basilica Santa Maria Di Collemaggio - L'Aquila

L'architettura in stile romano gotico abruzzese ha la facciata a coronamento orizzontale e presenta vari elementi: romanici, gotici e rinascimentali. La sua costruzione iniziò nel 1287 per volontà dell'eremita Pietro da Morrone che vi fu incoronato Papa nel 1294 con il nome di Celestino V.

Il suo corpo è conservato nella basilica nel mausoleo eseguito da Girolamo da Vicenza. Il bellissimo rosone centrale in stile gotico fiorito è costituito da un doppio giro di colonne tortili e di archetti a chiglia trilobati, mentre la cornice è decorata da un motivo a foglie. Nella zona inferiore spiccano i due rosoni minori, uno di stile gotico e l'altro una semplice ruota romana. Al di sotto, 3 portali: quello centrale è accostato da due ordini di nicchie, poggianti su basamenti a riquadri fioriti, che contenevano statue. L'interno è diviso in 3 navate da archi ogivali sorretti da pilastri ottogonali. Nella chiesa si trovano opere di Silvestro dell'Aquila, tele di Carlo Ruther ispirate alla vita di Celestino V, affreschi di scuola veneta e l'organo della scuola aquilana dei Fedri. Sul lato sinistro spicca la Porta Santa, l'unica fuori le mura di Roma. Accanto alla Basilica da ammirare il chiostro cinquecentesco, che alterna archi gotici con archi a tutto sesto, e il suo pozzo. Importante l'antico refettorio ornato da un affresco del ‘500 di Saturnino Gatti raffigurante la crocifissione di Gesù.

Per saperne di più 

Viale di Collemaggio, 67100 L'Aquila (AQ)

42.34385, 13.3990853