Salta al contenuto principale
x

Castello Piccolomini - Balsorano (AQ)

Il Castello Piccolomini di Balsorano è posto sulla sommità di un'altura in prossimità della Valle Roveto nel Comune di Balsorano, in un contesto paesaggistico bellissimo. Fu eretto sulle fondamenta di un' altra antica e diruta struttura, da Antonio Piccolomini, nipote di papa Pio II, intorno all'anno 1460, che ne assunse anche la baronia. I Piccolomini detennero il possesso del castello fino agli inizi del 1700 quando la famiglia si estinse e la baronia di Balsorano passò sotto il dominio del barone Testa, nobile romano. L'imponente edificio si presenta come una poderosa struttura in pietra, dotata di varie porte d'accesso, delle quali la principale è raggiungibile a piedi dal rigoglioso parco. Il castello ha una pianta pentagonale irregolare con torri circolari agli angoli e coronamento arretrato, che ne sottolineano ancora l'antica funzione militare. Più incline invece ai dettami della dimora gentilizia è l'elegante cortile ad "L" con pozzo al centro, abbellito da bifore e arcate. Gli spazi interni sono in parte alterati dal restauro effettuato negli anni trenta del XX secolo. Il castello di Balsorano, proprietà della famiglia Fiastri-Zannelli, è oggi gestito dalla Società dei Castelli d'Italia, su modello dei castelli di Francia e d'Inghilterra.
Per la sua bellezza è stato spesso usato come location di film italiani.

Via Pianillo, 2, 67052 Balsorano Vecchio (AQ)

41.8015202, 13.5733388

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

In evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

Civita D'Antino
24 Mag 18

Nella Valle Roveto, su un altopiano che domina l'ampia vallata attraversata dal fiume Liri, sorge Civita D'Antino.

LEGGI TUTTO
Abruzzo Set Cinematografico
23 Mag 18

Dietro le  montagne, le piazze, i castelli,i paesi, le città  i casolari che vediamo in alcune scene di film famosi  può celarsi la  nostra terra : l'Abruzzo.

LEGGI TUTTO
20 Mag 18

 L' antico borgo di Castelli, nella valle del Mavone, arroccato tra i torrenti Rio e Leomogna, sotto il  Monte Camicia, ai piedi del massiccio del  Gran Sasso, costituisce una dell

LEGGI TUTTO

Scopri tutte le destinazioni

Santuario di Maria SS. dell’Oriente - Tagliacozzo (AQ)

Sec. XVII - XVIII. Sorge sulla sommità di un colle che domina la valle del Fiume Imele ed i Piani Palentini ed è a circa 3 km da Tagliacozzo.

Chiesa degli Zoccolanti - Montorio al Vomano (Te)

Così chiamata dai montoriesi per l'usanza dei Frati Minori Osservanti di indossare zoccoli di legno, provocando rumore durante le processioni, in origine la Chiesa era dedicata a Maria SS. della Concezione Immacolata.

Museo Archeologico "antiquarium" Loreto Aprutino (PE) -

L'Antiquarium Comunale, allestito nei locali dell'ex convento di S. Francesco, conserva al suo interno nelle 13 vetrine reperti archeologici databili dal periodo Paleolitico al periodo medievale, tutti provenienti dal territorio di Loreto Aprutino.

Museo Archeologico Torrione "il Bianco" Giulianova (TE)

E' la più grande e meglio conservata delle torri delle antiche mura fatte costruire da Giuliantonio Acquaviva a protezione della cittadella rinascimentale. All'interno del rinascimentale torrione "il Bianco" ha sede la sezione archeologica dei musei civici cittadini, che conservano pregevoli reperti di età romana rinvenuti nei siti della zona.

Templi Italici Di Schiavi Di Abruzzo - (Ch)

Il complesso culturale dei Templi Italici di Schiavi di Abruzzo è uno dei più importanti siti archeologici della regione.

Abbazia Celestiniana di S. Spirito al Morrone - Sulmona (AQ)

Nota anche come Abbazia Morronese, è un complesso di dimensioni notevoli, circondato da torri e costituito da una chiesa settecentesca e da un monastero articolato intorno a 3 cortili maggiori e 2 minori, racchiusi da una cinta muraria.

Abbazia di S. Bartolomeo - Carpineto della Nora (PE)

L'Abbazia di Carpineto della Nora nasce nel 962 per volontà di Berardo, figlio di Linduno conte di Penne. Il Monastero sorse su un colle boscoso per lecci alle pendici orientali del Gran Sasso.

Abbazia di S. Clemente - Castiglione a Casauria (PE)

Rappresenta il gioiello dell'architettura romanico-gotica abruzzese. Situato all'estremo versante orientale del Gran Sasso, il complesso benedettino ha uno schema longitudinale a tre navate con transetto, coro e portico. La fondazione dell'abbazia, in origine dedicata alla SS. Trinità, risale all'871 per volere di Ludovico II.

Abbazia di S. Giovanni Battista - Lucoli (AQ)

La chiesa fa parte di un antico complesso monastico risalente al 1077. L'edificio è stato sottoposto a vari interventi di rifacimento e restauro: una prima trasformazione nel XV secolo; ulteriori lavori nel secolo successivo e, a metà del XVII secolo, un sostanziale intervento delle maestranze dei più importanti cantieri aquilani.

Abbazia di S. Giovanni in Venere - Fossacesia (CH)

Questa stupenda Abbazia si erge superba su un colle da cui domina la frastagliata costa adriatica. La primitiva chiesa fu edificata dai monaci benedettini tra il VI e il VII secolo sui resti di un tempio pagano dedicato a Venere. La costruzione attuale è dovuta all'abate Oderisio II (1155-1204), sepolto nel sarcofago murato sulla facciata principale.

Abbazia di S. Liberatore a Majella - Serramonacesca (PE)

È tra i più antichi monasteri benedettini abruzzesi. La sua fondazione viene fatta risalire a Carlo Magno (di cui rimane la raffigurazione in un frammento di affresco); in realtà esiste solo una falsificazione in forma di copia semplice dell'anno 798, confezionata alla metà del XII secolo.

Abbazia di S. Maria d'Arabona - Manoppello (PE)

L'Abbazia fu costruita nel 1208 dai monaci cistercensi sul luogo dove esisteva un tempio pagano della “Dea Orbona” o sull'ara “Deae Bonae”. L’architettura goticizzante è di stile borgognone a blocchi di pietra regolari, con contrafforti e abside piatta con finestre disposte simmetricamente: 3 alla base, 2 al centro, una grande a rosone traforato in alto.

Abbazia di S. Maria in Montesanto - Civitella del Tronto (TE)

Frazione Villa Lempa, Civitella del Tronto (Te)

Apertura su appuntamento

È uno dei monumenti più suggestivi del teramano ed è stata tra le abbazie benedettine più importanti d’Abruzzo. La tradizione ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato la realizzazione nel 542.

Abbazia di Santa Maria Del Lago - Moscufo

La stupenda chiesa romanica di Santa Maria del Lago è sicuramente il monumento di maggior rilievo di Moscufo ed il suo fiore all'occhiello. La chiesa, anticamente detta così per via della vicinanza del bosco (Lucus) era un'abbazia benedettina, come testimoniano le aperture laterali a forma di ogiva verso il chiostro.

Abbazia Valvense di S. Pelino - Corfinio (AQ)

Il Complesso Valvense, tra i più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, usata poi come campanile, e l'Episcopio.

Acquedotto Medievale - Sulmona

A Sulmona, lungo il lato sud di Piazza Garibaldi (già Piazza Maggiore) domina l'imponente Acquedotto Medievale costruito nel 1256 sotto il regno di Manfredi, figlio di Federico II di Svevia.

Acropoli di Monte Curino

Resti di mura ciclopiche di abitato risalenti dal VII al III sec. a.C. E' necessario percorrere un sentiero a piedi per raggiungere il sito.

Alba Fucens - Massa D'Albe (AQ)

ALBA FUCENS (nel comune di Massa d'Albe) era una antica città romana che occupava una posizione elevata (ca. 1000 m s.l.m.) ai piedi del Monte Velino, a circa 6.5 km a nord di Avezzano. Il nome latino deriva dalla posizione del suo abitato dal quale si poteva ammirare il sorgere del sole (l'alba) sul Lago del Fucino prima del suo prosciugamento avvenuto nel 1876.

Amiternum - L'Aquila

Amiternum è un'antica città italica fondata dalla tribù dei Sabini, le cui rovine sorgono a 9 km da L'Aquila. Il suo nome deriva dal vicino fiume Aterno (Strabone).Durante la loro espansione nel Centro-Sud Italia, al termine delle Guerre sannitiche, i romani conquistarono la città (293 a.C.) che divenne una prefettura, per essere promossa poi a municipium in età augustea.

Anfiteatro Romano - Teramo

Edificato agli inizi del II secolo d.C. e, in base alla tecnica costruttiva, può essere collocato fra l’età traianea e quella adrianea Fino al 1926 l’anfiteatro di Interamnia, ricordato dagli studiosi locali a partire dal Rinascimento, veniva tradizionalmente identificato con i resti del vicino teatro.

Antiquarium Castrum Truentinum - Martinsicuro (TE)

L'Antiquarium è situato nella Torre Carlo V. Raccoglie i reperti archeologici rinvenuti nell'area Colle Marzio durante una pluriennale attività di scavi diretti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici d'Abruzzo. Gli scavi, iniziati nel 1991, hanno portato al rinvenimento di uno dei più antichi insediamenti dll'intera vallata del Tronto, la città romana di Castrum Truentinum.

Basilica Santa Maria Di Collemaggio - L'Aquila

L'architettura in stile romano gotico abruzzese ha la facciata a coronamento orizzontale e presenta vari elementi: romanici, gotici e rinascimentali. La sua costruzione iniziò nel 1287 per volontà dell'eremita Pietro da Morrone che vi fu incoronato Papa nel 1294 con il nome di Celestino V.

Basilica di San Bernardino - L'Aquila

Risale al 1454 e fu dedicata a San Bernardino da Siena che riposa nel mausoleo. La facciata realizzata dall'architetto Cola Dell'Amatrice è divisa in tre ordini: dorico, ionico e corinzio. Distrutta dal terremoto del 1703 fu ricostruita in stile barocco.

Basilica di Santa Maria del Colle - Pescocostanzo (AQ)

La Basilica, l'antica Collegiata, è tra le chiese più interessanti d'Abruzzo. Sorge dove dall’XI secolo preesisteva un nucleo religioso. Fu riedificata nel 1466 con configurazione a 5 navate, dopo il terremoto del 1456.

Basilica Madonna dei Sette Dolori- Pescara

 La Basilica fu costruita nel 1757 sul posto di una piccola cappella risalente al 1637. D'impianto neoclassico la caratteristica della basilica è la sua semplicità costruttiva, la naturalezza dei materiali, la proporzionalità delle forme.

Borgo Antico e Museo del Gesso - Gessopalena (CH)

Il gesso, oltre a costituire una grande valenza di carattere geologico e speleologico, presenta un eccezionale valore culturale per molti centri della vallata dell'Aventino. A Gessopalena si manifesta nei suoi aspetti più complessi e spettacolari, in quanto l'utilizzo di questa pietra nell'edilizia ha dato vita ad un vero e proprio borgo.

Casa Museo "Federico Spoltore" - Lanciano (CH)

Il Museo "Federico Spoltore", riconosciuto dalla Regione Abruzzo nel 2001, documenta l'esperienza culturale ed artistica di Federico Spoltore. Agli arredi ed oggetti d'arte già di proprietà della famiglia Spoltore, si aggiunsero le opere più significative del pittore che proprio tra quelle mura vide la luce ed operò.

Casa Museo "Gaetano Braga" - Giulianova (TE)

Costruita nella seconda metà dell'800 dallo stesso insigne violoncellista e compositote giuliese Gaetano Braga (Giulianova,1829 - Milano,1907), è adibita a casa-museo: vi sono conservate diverse opere d'arte (quadri, disegni, sculture) di importanti artisti sulla figura e sulla vita del musicista, inoltre lettere, illustrazioni, documenti, spartiti, frutto della ricerca condotta in Italia e all

Casa Museo Palazzo Sipari - Pescasseroli (AQ)

Palazzo Sipari è una costruzione importante edificata nel 1858 nel paese abruzzese di Pescasseroli. Il palazzo prende il nome dalla famiglia Sipari, importante famiglia politico abruzzese emergente dopo l'unità italiana.

Casoli - Castello Ducale

Il castello Ducale di Casoli è posto in cima all'abitato, su di un colle alla destra del fiume Aventino da cui domina la sottostante valle fluviale con il lago S. Angelo e le colline circostanti.

Castel Mancino - Pescasseroli (AQ)

Ci troviamo ai margini di Pescasseroli, la “capitale” dell’Alta Valle del Sangro.

Castel Manfrino - Valle Castellana (TE)

Vero e proprio gioiello dell'architettura militare medievale, l'antico "Castrum Maccle" si trova in uno dei luoghi più affascinanti e "misteriosi" dell'intera provincia, al confine con l'ascolano e su uno sperone roccioso che sovrasta le vallate del Salinello.

Castel Manfrino - Valle Castellana (TE)

Vero e proprio gioiello dell'architettura militare medievale, l'antico "Castrum Maccle" si trova in uno dei luoghi più affascinanti e "misteriosi" dell'intera provincia, al confine con l'ascolano e su uno sperone roccioso che sovrasta le vallate del Salinello.

Castel Manfrino- Valle Castellana (te)

Vero e proprio gioiello dell'architettura militare medievale, l'antico "Castrum Maccle" si trova in uno dei luoghi più affascinanti e "misteriosi" dell'intera provincia, al confine con l'ascolano e su uno sperone roccioso che sovrasta le vallate del Salinello.

Castel Menardo - Serramonacesca (Pe)

Di questo castello possiamo ammirare oggi solo i ruderi e le mura esterne. Si tratta di una fortezza medioevale fatta costruire da Carlo Magno sulla fine di un colle,  raggiungibile solo a piedi attraverso un sentiero, come baluardo difensivo del monastero di San Liberatore a Maiella dalle incursioni saracene.

Castello Cantelmo - Pettorano Sul Gizio

Il Castello Cantelmo di Pettorano sul Gizio era uno dei presidi strategicamente più importanti della Valle Peligna, protagonista delle vicende degli Hohenstaufen, e certamente uno dei fortilizi più interessanti del territorio, anche fuori dai confini regionali.

Castello Aragonese di Ortona (Ch)

Il Castello Aragonese, edificato nel XV secolo, sorge sul promontorio denominato "La Pizzuta", che cade a strapiombo sul mare,  da cui domina l'articolata e suggestiva costa adriatica.  Nel corso dei secoli, fu sottoposto a varie modifiche e ristrutturazioni.

Castello Caldora - Pacentro (Aq)

Recentemente restaurato, il Castello Caldora costituisce uno dei più interessanti complessi fortificati della Regione. Faceva parte - insieme ai castelli di Pettorano, Introdacqua, Anversa, Bugnara, Popoli e Roccacasale - del sistema difensivo della Valle Peligna.

Castello Caldoresco - Vasto (Ch)

Il possente castello di Vasto è ubicato in pieno centro storico e rappresenta uno dei monumenti più rappresentativi della città. La parte più interessante ed antica affaccia su piazza Barbacani, mentre su piazza Rossetti prospetta il palazzo ottocentesco in stile neoclassico.

Castello Camponeschi - Prata d'Ansidonia (AQ)

Il Castello che prende il nome dalla famiglia Camponeschi, ultima proprietaria, risale al sec. XII-XIII, come gran parte delle fortificazioni della zona.Sorge fuori dell'abitato di Prata d'Ansidonia, a circa un chilometro, sulla sommità di un colle.

Castello Cantelmo di Pettorano sul Gizio (AQ)

Il Castello Cantelmo di Pettorano sul Gizio era uno dei presidi strategicamente più importanti della Valle Peligna, protagonista delle vicende degli Hohenstaufen, e certamente uno dei fortilizi più interessanti del territorio, anche fuori dai confini regionali.

Castello Chiola - Loreto Aprutino (PE)

Il Castello Chiola di Loreto Aprutino dopo aver ospitato santi, guerrieri, nobili ed imperatori, apre le sue porte al pubblico.

Castello Dei Conti Di Sangro - Anversa Degli Abruzzi (Aq)

I resti del castello medievale, con i ruderi dell’alta torre, dominano il paese, uno dei borghi più belli d’Italia. Il castello dei Conti di Sangro è il frutto di sostanziali trasformazioni operate nel corso del XV secolo da Antonio di Sangro su una preesistente fortificazione di epoca normanna.

Castello Della Monica - Teramo

Il Castello Della Monica è unicum architettonico nell’intero panorama nazionale per la sua specificità progettuale: infatti è stato progettato e realizzato come dimora personale dall’artista teramano Gennaro della Monica (architetto, scultore e pittore, vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento, del quale il Castello ha assunto anche il nome) ed è ubicato in stretto rapporto di conti

Castello di Bugnara (AQ)

Il Castello di Bugnara è posto in località San Nicola e l'originaria fortificazione ha perso quasi totalmente le antiche caratteristiche difensive dopo i numerosi interventi di trasformazione attuati nel corso del tempo.

Castello di Monteodorisio (Ch)

Struttura fortificata situata ai margini occidentali dell'abitato, in posizione strategica per il controllo dei territori della Valle del Sinello. L'impianto originale, risalente al XV secolo, costruito sui resti di una fortificazione dell' XI secolo, aveva pianta rettangolare e quattro torri angolari di forma circolare con scarpa di rinforzo alla base.

Castello Di Pagliara -isola Del Gran Sasso (te)

  Il primo impianto del castello risale al IX secolo. Appartenne ai Conti di Pagliara o di Collepietro, illustre casato dal quale provenne S. Berardo, vescovo di Teramo dal 1116 al 1122. La famiglia ebbe illustri rappresentanti fra i quali figurano numerosi abati, guerrieri ed uomini di stato ed ebbe il dominio su buona parte della Valle Siciliana per circa 5 secoli.

Castello di Roccacasale (Aq)

Il castello di Roccacasale, situato alle pendici del Monte Morrone, domina la strada che collega Popoli a Sulmona. Appartiene al tipo di castello-recintato a pianta triangolare. Il vertice del triangolo è occupato dalla torre a pianta trapezoidale quasi quadrata. Della torre è rimasta immune dalle ingiurie del tempo soltanto la parte volta a sud-est.

Castello di Roccascalegna (Ch)

È uno dei più suggestivi e possenti castelli abruzzesi e si erge superbo su uno sperone roccioso da cui domina il caratteristico borgo medievale di Roccascalegna, il vallone del Rio Secco e l'ampia vallata del Sangro.

Castello di Tocco da Casauria (Pe)

Il Castello o Palazzo Ducale fu fatto erigere da Federico II tra il 1187 e il 1220 e assunse subito importanza per la sua posizione strategica poiché in grado di controllare sia le suggestive Gole di Popoli sia l'ampia Valle del Pescara. Distrutto dal terremoto del 1456, fu ricostruito in stile rinascimentale a forma rettangolare, con quattro torri quadrate agli angoli e un cortile interno.

Castello Ducale - Casoli (Ch)

Il castello Ducale di Casoli è posto in cima all'abitato, su di un colle alla destra del fiume Aventino da cui domina la sottostante valle fluviale con il lago S. Angelo e le colline circostanti.

Castello Ducale Cantelmo - Popoli (Pe)

Il Castello dei Cantelmo è il simbolo della città di Popoli. Sorge sul poggio più alto del territorio ed è circondato da una pineta alle pendici del Monte Morrone, non lontano dalle sorgenti del fiume Pescara. La costruzione rientra nella tipologia dei castelli-recinto.

Castello Ducale di Crecchio (Ch)

Il Castello Ducale di Crecchio fu costruito nel 1200 attorno a una Torre d'avvistamento normanna, detta dell'Ulivo, e ampliato nei secoli successivi. È costituito da quattro corpi di fabbrica con altrettanti torrioni angolari che formano un cortile quadrangolare aperto a loggiato su due lati.

Castello Genova di Salle (PE)

La storia di Salle è profondamente legata alle vicende dell'abbazia di San Clemente a Casauria (fondata verso l'anno 871 d.C.) e testimoniata nella porta di bronzo del monastero da una "formella" posta nell'anno 1191 dall'abate casauriense Gioele. In epoca Normanna Salle potenzia le sue caratteristiche difensivo-militari sfruttando la posizione strategica.

Castello Gizzi - Torre de' Passeri (Pe)

Vincolato dal Ministero per i Beni Culturali, il castello Gizzi nasce per volere della famiglia Mazara di Sulmona che, sul finire del 1719, iniziò i lavori di ristrutturazione. Il castello infatti, sorge sulle fondamenta di un precedente castello del quale furono sfruttati gli apparecchi murari della torre daziaria risalente al XII secolo.

Castello Marchesale di Palmoli (CH)

Il prestigioso castello sorge nel centro storico del delizioso paese di Palmoli, all'interno del comprensorio vastese ed a pochi chilometri dalla costa adriatica. Il maniero è stato costruito nell'XI secolo con funzione di avvistamento.

Castello Medioevale - Barrea

Il castello di Barrea, datato XI\XII secolo, domina l'intera valle ed è il simbolo del potere feudatario. E' caratterizzato da una torre a pianta quadrata e una a pianta circolare collegate da una cinta muraria fortificata. Il monumento è utilizzato come sede per gli eventi culturali del paese.

Per informazioni Comune 0864/88114 - www.comune.barrea.aq.it

Castello Monumentale di Barrea (AQ)

Il castello di Barrea, datato XI\XII secolo, domina l'intera valle ed è il simbolo del potere feudatario. È caratterizzato da una torre a pianta quadrata e una a pianta circolare del XV secolo collegate da una cinta muraria fortificata. Il monumento è utilizzato come sede per gli eventi culturali del paese.

Castello neogotico di Bonifaci - Valle Castellana (TE)

Il Castello Bonifaci sorge nel centro del borgo rurale di Vallenquina, nel Comune di Valle Castellana, costituendone il nucleo principale.

Castello Orsini-Colonna - Avezzano (AQ)

Il Castello Orsini, gravemente rovinato dal terremoto del 1915, fu costruito nel 1490 da Gentile Virginio Orsini ed è il classico tipo di fortezza quattrocentesca. Nel 1565 fu adattato a palazzo fortificato da Marcantonio Colonna. Presenta tuttora, sebbene gravemente mutilati, 4 torrioni circolari agli angoli del quadrato perimetro.

Castello Piccolomini - Balsorano (AQ)

Il Castello Piccolomini di Balsorano è posto sulla sommità di un'altura in prossimità della Valle Roveto nel Comune di Balsorano, in un contesto paesaggistico bellissimo. Fu eretto sulle fondamenta di un' altra antica e diruta struttura, da Antonio Piccolomini, nipote di papa Pio II, intorno all'anno 1460, che ne assunse anche la baronia.

Castello Piccolomini - Capestrano (AQ)

Il Castello risalente al sec. XVI, posto sul luogo più elevato del paese, segue con l'impostazione planimetrica, la forte irregolarità del terreno specialmente nella poderosa cinta muraria esterna.

Castello Piccolomini - Celano (AQ)

Secondo notizie raccolte dagli storici marsicani, la fondazione del Castello sarebbe da attribuire al Conte Pietro di Celano e risalirebbe al 1392. Parzialmente compiuto nel 1450 dal Conte Leonello Acclozamora, venne ulteriormente elaborato, specialmente nel monumentale maschio, da Antonio Piccolomini che nel 1463 ebbe la Contea da Alfonso d'Aragona.

Castello Piccolomini di Ortucchio (AQ)

Il castello di Ortucchio è una delle strutture difensive più singolari di tutto lo scenario dell'Italia centrale. La più antica Torre dei Conti Berardi, ancora dominante al centro della rocca, occupò da tempo il sito inequivocabilmente più prezioso per il controllo del grande lago del Fucino, sorgendo su un cospicuo sperone roccioso mai invaso dall'escursione delle acque.

Cattedrale Di San Giustino - Chieti

La maestosa cattedrale di Chieti, dedicata al patrono della città, fu costruita intorno al secolo VIII, sulle rovine di un tempio pagano. Fu gravemente danneggiata da Pipino il Breve nell'801. Fu ricostruita nell'840 nello stesso luogo su i resti di costruzioni romane, le cui tracce sono state rinvenute durante gli ultimi restauri.

Cattedrale di San Giustino - Chieti

La maestosa cattedrale di Chieti, dedicata al patrono della città, fu costruita intorno al secolo VIII, sulle rovine di un tempio pagano. Fu gravemente danneggiata da Pipino il Breve nell'801. Fu ricostruita nell'840 nello stesso luogo sui resti di costruzioni romane, le cui tracce sono state rinvenute durante gli ultimi restauri.

Cattedrale di San Panfilo - Sulmona (AQ)

Edificata secondo la tradizione su un tempio romano e dedicata a Santa Maria, fu rinnovata nel XII secolo, quando fu assegnata al patrono San Panfilo. Dopo il terremoto del 1706, assunse forme barocche che in parte permangono anche dopo i recenti restauri.

Cattedrale di San Tommaso Apostolo - Ortona (CH)

La maestosa cattedrale di San Tommaso sorge al centro della città. La chiesa, costruita sulle rovine di un tempio pagano dedicato a Giano del secolo VI, nel corso dei secoli ha subito varie distruzioni e rifacimenti. Il tempio si presenta con uno schema longitudinale che sembra seguire il modello delle grandi basiliche pugliesi, impostosi già nei primi decenni del Duecento.

Cattedrale di Teramo

La Cattedrale di Teramo è dedicata a San Berardo, i lavori per la sua costruzione iniziarono per volere del Vescovo Guido II nel 1158 dopo la distruzione  del 1153 della precedente cattedrale di Santa Maria Aprutiensis. i lavori proseguirono con alterne vicende fino al XV secolo.

Cattedrale San Bartolomeo
Cattedrale di S. Bartolomeo, in pietra bianca, con interno a tre navate e a croce latina, gravemente danneggiata dai bombardamenti dell'ultima guerra, ? stata ricostruita e riconsacrata nel 1949; presenta sul fianco destro in fondo un alto campanile.

Cattedrale San Giuseppe - Vasto (CH)

Fu edificata nel XIII secolo,  su  un preesistente Convento degli Agostiniani. Originariamente dedicata a S. Margherita, dal seicento fino al 1808 a S. Agostino e dal 1808, in omaggio a re Giuseppe Bonaparte, fu dedicata a S. Giuseppe. Il 23 luglio 1853 fu elevata a Cattedrale.  Nel corso del tempo la costruzione fu più volte rimaneggiata e restaurata.

Cattedrale San Massimo - L'Aquila

La cattedrale è dedicata a San Massimo, patrono della città. La sua costruzione, iniziata intorno alla metà del XIII sec. conserva ben poco di quell'epoca a causa di rovinosi terremoti che la distrussero. La facciata neoclassica  ha due torri campanarie completate nel 1928. L'interno è ad una sola navata con cappelle in stile tardo barocco. La volta è coperta da affreschi (sec.

Cattedrale San Panfilo -sulmona

La Cattedrale di San Panfilo, edificata come vuole la tradizione su un tempio romano e inizialmente  dedicata a Santa Maria, fu poi rinnovata radicalmente nel XII sec., quando fu assegnata al patrono San Panfilo. Dopo il rovinoso terremoto del 1706, assunse forme barocche che in parte permangono anche dopo i recenti restauri.

Cattedrale Santa Maria Assunta - Atri (TE)

Atri  è un centro importante della regione e si fregia di uno dei monumenti di architettura religiosa abruzzese più belli e meglio conservati:la Cattedrale di Santa Maria Assunta che venne eretta sulla precedente chiesa di Santa Maria del IX/X sec.

Cattedrale Santa Maria Assunta- Atri (te)

Atri  è un centro importante della regione e si fregia di uno dei monumenti di architettura religiosa abruzzese più belli e meglio conservati:la Cattedrale di Santa Maria Assunta che venne eretta sulla precedente chiesa di Santa Maria del IX/X sec.

Cattedrale Santa Maria del Ponte - Lanciano (CH)

Innalzata nell'XI secolo sulle arcate del Ponte di Diocleziano, nel punto in cui era stata rinvenuta una miracolosa statua della Madre di Dio, dapprima come cappella votiva, la chiesa dichiarata cattedrale nel 1576, venne man mano ingrandita nei secoli fino ad assumere le attuali proporzioni nel rifacimento attuato nel secolo scorso.

Centro di Documentazione Case di Terra Cruda - Casalincontrada (CH)

Casalincontrada, un piccolo centro a ridosso del Parco Nazionale della Majella, possiede uno straordinario patrimonio di case di terra cruda, abitazioni rurali costruite con la tecnica del "massone", ossia un semplice impasto di paglia, acqua e terra.

Centro visita del Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise - Pescasseroli (AQ)

Aperto nel 1969, di proprietà' dell'Ente Parco, è una struttura di informazione, educazione ed interpretazione ambientale che espone materiali e documenti relativi alla fauna abruzzese, all'assetto geologico del territorio, alla tradizione. Il Centro visita comprende:

Chiesa San Francesco Della Scarpa -sulmona

La sua fondazione è antichissima, antecedente all'anno mille, seppur in forme modeste. Fu ampliata e arricchita da Carlo D'Angiò nel 1290 tanto da essere famosa in tutto il regno per maestosità e mugnificenza.

Chiesa San Francesco della Scarpa -Sulmona (AQ)

La sua fondazione è antichissima, antecedente all'anno mille, seppur in forme modeste. Fu ampliata e arricchita da Carlo D'Angiò nel 1290 tanto da essere famosa in tutto il regno per maestosità e mugnificenza.

Chiesa Santa Maria della Valle

Santa Maria della Valle (dal toponimo della vicina Valle del Carapale) è sede della parrocchia dal 1568. Seguendo una diffusa tradizione storica locale si riteneva che la chiesa fosse stata edificata ex novo nel sec.

Chiesa Beata Maria Vergine delle Grazie - Civitaquana (PE)

Civitaquana è sorta intorno alla chiesa romanica di origine benedettina di Santa Maria delle Grazie. Risalente alla seconda metà del sec. XII, la chiesa ha subito molti rifacimenti. La sua pianta rappresenta una tipica espressione dell'architettura lombarda: a tre navate, senza transetto, essa si conclude in tre absidi semicircolari.

Chiesa del Carmine - Vasto (CH)

La chiesa intitolata a Maria Santissima del Carmine fu costruita ex-novo, a sostituzione della più antica dedicata a S. Nicola degli Schiavoni, nel corso del  XVII secolo e rappresenta uno degli esempi più significativi di Barocco abruzzese.

Chiesa del Sacro Cuore di Gesù - Pescara

La chiesa del Sacro Cuore di Gesù è un edificio religioso di Pescara. Si trova nella piazza omonima, lungo il corso Umberto, nella zona storica di Castellammare Adriatico, ed è terza chiesa più importante della città, dopo la Cattedrale ed il Santuario dei Sette Dolori.

Chiesa dell'Annunziata o Madonna del Lago - Scanno (AQ)

La piccola chiesa dell'Annunziata o Madonna del Lago si trova sulla sponda sud del Lago di Scanno, nello stesso luogo in cui alla metà del Settecento era esposta una statua della Vergine che compiva miracoli .L'aspetto originario era diverso da quello attuale. L'ingresso era sul lato nord-ovest verso Villalago con un portico a cinque archi.

Chiesa della Beata Vergine Maria Lauretana - Cappelle sul Tavo (PE)

La chiesa della Beata Vergine Maria Lauretana, risalente al XVI secolo, sorge nei pressi del centro di Cappelle sul Tavo, addossata sul lato sinistro ai locali parrocchiali. Nel corso dei secoli ha subito diversi restauri e rifacimenti che ne hanno modificato l'aspetto originario.

Chiesa Della Concezione
La Chiesa dell'Immacolata Concezione distrutta e ricostruita pi? volte fu completata agli inizi del 900 da Luigi Filippi. Nell'interno a croce greca figurano affreschi di Patini

Chiesa Della Madonna Degli Eremiti
La sua origine risale all'anno 1000. Fu distrutta dal terremoto del 1456 e riedificata nel 1696. Abbattuta negli ultimi eventi bellici, venne nuovamente ricostruita. Conserva un piccolo portale e un minuscolo campanile a vela e la statua della Madonna, ancora intatta.

Chiesa della Madonna Del Casale - Roccapia (AQ)

Si trova sul Piano delle Cinque Miglia a circa 1300 m. Fatta erigere da Carlo d'Angiò, presenta un bel portale e delle finestre di tipo tardo-gotico. All'interno, una statua in terracotta della Vergine risalente al XV secolo e affreschi del XVI secolo che rappresentano scene della vita di Cristo e della Madonna.

Chiesa della Madonna del Suffragio - Castel del Monte (AQ)

La Chiesa della Madonna del Suffragio, della prima metà del XV secolo, era la sede della “Compagnia delle Anime del Suffragio”, fondata nel 1685.

Chiesa della Madonna Dell'Alno - Canzano (TE)

La tradizione vuole che la Chiesa dedicata alla Madonna dell'Alno fosse stata edificata al seguito della comparsa, in data 18 maggio 1480, in una zona di campagna (denominata Perdono), della Madonna stessa che in piedi sopra un Alno (albero della famiglia degli Ontani) abbia disposto al mite bifolco Floro di andare a Canzano, cavalcare l'indomi

Chiesa Della Madonna Della Valle
E' tradizione che il luned? di Pasqua e il marted? dopo la Pentecoste i fedeli si rechino in processione alla piccola chiesa portando la statua della Madonna per impervie viuzze di montagna.

Chiesa Della Madonna Di Loreto
La menzione della chiesa risale alla met? del XIII secolo a proposito di un elenco di chiese dipendenti da Rieti. Lo stato attuale ? il risultato di numerosi interventi che hanno cancellato quasi del tutto l'antica struttura di cui resta soltanto l'impianto generale.

Chiesa della Misericordia - Tortoreto Alto (TE)

La Chiesa della Madonna della Misericordia è una preziosa testimonianza di pittura monumentale. Fu edificata nel 1348 a ringraziamento della Vergine della Misericordia per lo scampato pericolo dalla terribile pestilenza che infierì su tutta l'Italia nel 1347 (la stessa di cui parla Boccaccio nel Decameron).

Chiesa Della Ss Trinit?
La chiesa della SS. Trinit? ? stata fondata nel XI secolo e l'aspetto attuale risale al XVIII secolo.

Chiesa di S. Francesco (ex S. Donato) - Goriano Sicoli (AQ)

Percorrendo i saliscendi dei vicoli e tra le caratteristiche abitazioni si trova la Chiesa di S. Francesco, appartenente all'antico monastero delle Clarisse.

Chiesa di S. Dionisio - Pettorano sul Gizio (AQ)

La Chiesa di S. Dionisio fu ricostruita su un'altra più antica distrutta da un incendio nel 1674, poi rovinata nuovamente a causa del terremoto del 1706. Interessante una porta in pietra, traslata dal diruto Convento del Carmine, a blocchi bugnati con raffigurazioni di elementi naturali. Nella chiave di volta dell'arco c'è lo stemma comunale del 1842.

Chiesa di S. Domenico - Capitignano (AQ)

La Chiesa di San Domenico, addossata alla facciata principale di Palazzo Ricci, fu costruita nel 1579 e subì numerosi danni con il terremoto del 1703. Nel 1839 l'edificio religioso venne restaurato su disegno del Valadier, allora attivo presso il Vescovado di Rieti come documenta una scritta posta sull'arco dell'altare principale.

Chiesa di S. Domenico - Chieti

La Chiesa di San Domenico, costruita nel corso del 1600, originariamente intitolata alla Vergine e a S. Anna, assunse l'attuale denominazione all'inizio del XIX sec., dopo la demolizione della vecchia chiesa dei Domenicani. La facciata in pietra, dalle linee semplici e classiche, si snoda su due ordini ed è fiancheggiata dal campanile in cotto del XVIII secolo.