Salta al contenuto principale
x

Castello Piccolomini - Celano (AQ)

Secondo notizie raccolte dagli storici marsicani, la fondazione del Castello sarebbe da attribuire al Conte Pietro di Celano e risalirebbe al 1392. Parzialmente compiuto nel 1450 dal Conte Leonello Acclozamora, venne ulteriormente elaborato, specialmente nel monumentale maschio, da Antonio Piccolomini che nel 1463 ebbe la Contea da Alfonso d'Aragona. Danneggiato gravemente dal terremoto del 1915, a seguito del quale crollò gran parte della zona superiore dell'edificio principale, è stato via via restaurato fino ad essere restituito alla primitiva consistenza. L'edificio impostato su una pianta rettangolare, possiede all'interno un cortile porticato con cinque archi acuti sul lato maggiore e due sul minore, tutti poggianti su pilastri in pietra, le cui caratteristiche stilistiche ci rimandano ad una impostazione tardo-trecentesca, mentre le arcate a pieno centro del loggiato superiore sono decisamente rinascimentali. Sono del sec. XV le quattro torri angolari quadrate, il secondo piano e il coronamento del castello costituito da un apparato a sporgere e merlatura. La cinta muraria che circonda il castello segue l'orografia irregolare del terreno, ed è costituita da cinque torri con base tronco-conica e da torri rettangolari inserite lungo la cortina. Il Castello, pur presentando diversi caratteri stilistici, risulta sostanzialmente unitario ed armonico, ed è senza dubbio uno dei più prestigiosi esempi di castello residenza della nostra penisola. Attualmente è sede del Museo Nazionale d'Arte Sacra della Marsica.

Via Sant'Angelo, 25 - 67043 Celano (AQ)

42.0844214, 13.5445494

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

In evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

Civita D'Antino
07 Lug 18

Nella Valle Roveto, su un altopiano che domina l'ampia vallata attraversata dal fiume Liri, sorge Civita D'Antino.

LEGGI TUTTO
Abruzzo Set Cinematografico
23 Mag 18

Dietro le  montagne, le piazze, i castelli,i paesi, le città  i casolari che vediamo in alcune scene di film famosi  può celarsi la  nostra terra : l'Abruzzo.

LEGGI TUTTO
20 Mag 18

 L' antico borgo di Castelli, nella valle del Mavone, arroccato tra i torrenti Rio e Leomogna, sotto il  Monte Camicia, ai piedi del massiccio del  Gran Sasso, costituisce una dell

LEGGI TUTTO

Scopri tutte le destinazioni

Santuario di Maria SS. dell’Oriente - Tagliacozzo (AQ)

Sec. XVII - XVIII. Sorge sulla sommità di un colle che domina la valle del Fiume Imele ed i Piani Palentini ed è a circa 3 km da Tagliacozzo.

Chiesa degli Zoccolanti - Montorio al Vomano (Te)

Così chiamata dai montoriesi per l'usanza dei Frati Minori Osservanti di indossare zoccoli di legno, provocando rumore durante le processioni, in origine la Chiesa era dedicata a Maria SS. della Concezione Immacolata.

Museo Archeologico "Antiquarium" Loreto Aprutino (PE) -

L'Antiquarium Comunale, allestito nei locali dell'ex convento di S. Francesco, conserva al suo interno nelle 13 vetrine reperti archeologici databili dal periodo Paleolitico al periodo medievale, tutti provenienti dal territorio di Loreto Aprutino.

Museo Archeologico "Antiquarium" Loreto Aprutino (PE) -

L'Antiquarium Comunale, allestito nei locali dell'ex convento di S. Francesco, conserva al suo interno nelle 13 vetrine reperti archeologici databili dal periodo Paleolitico al periodo medievale, tutti provenienti dal territorio di Loreto Aprutino.

Museo Archeologico Torrione "il Bianco" Giulianova (TE)

E' la più grande e meglio conservata delle torri delle antiche mura fatte costruire da Giuliantonio Acquaviva a protezione della cittadella rinascimentale. All'interno del rinascimentale torrione "il Bianco" ha sede la sezione archeologica dei musei civici cittadini, che conservano pregevoli reperti di età romana rinvenuti nei siti della zona.

Templi Italici Di Schiavi Di Abruzzo - (Ch)

Il complesso culturale dei Templi Italici di Schiavi di Abruzzo è uno dei più importanti siti archeologici della regione.

Museo Archivio "Di Jorio" - Atri (TE)

L'ultimo tra i Musei sorti ad Atri negli ultimi anni è l'Archivio Museo "Antonio di Jorio" aperto nel 1996. Ha sede nel salone del Teatro Comunale ed è stato intitolato ad uno dei più illustri musicisti abruzzesi del XX secolo.

Museo dell'Automobile "Emanuele Ricci" - San Giovanni Teatino (CH)

Il museo dell'automobile "Emanuele Ricci" è una struttura museale, inaugurata nell'ottobre 2009, dedicata alle auto d'epoca e ai 63 anni di storia del Trofeo Matteotti.  Il museo presenta cimeli unici e ricercati sia nella sezione "Auto" in cui sono in mostra modelli italiani degli anni '40 e '50 - vi è anche la ricostruzione di un vecchio garage-officina dove c'è uno "smonta-gomme" del 1945 -,

Casa Museo "Federico Spoltore" - Lanciano (CH)

Il Museo "Federico Spoltore", riconosciuto dalla Regione Abruzzo nel 2001, documenta l'esperienza culturale ed artistica di Federico Spoltore. Agli arredi ed oggetti d'arte già di proprietà della famiglia Spoltore, si aggiunsero le opere più significative del pittore che proprio tra quelle mura vide la luce ed operò.

Museo Dantesco "Fortunato Bellonzi" - Torre de' Passeri (PE)

Intitolato al grande storico Fortunato Bellonzi, il Museo che ha la sua sede nel Castello di Torre dei Passeri, acquistato dalla famiglia Gizzi nel 1967 e ristrutturato dalle fondamenta, raccoglie opere grafiche e pittoriche che illustrano la Divina Commedia, realizzate da artisti dell'800 e del '900 sia italiani che stranieri.

Casa Museo "Gaetano Braga" - Giulianova (TE)

Costruita nella seconda metà dell'800 dallo stesso insigne violoncellista e compositote giuliese Gaetano Braga (Giulianova,1829 - Milano,1907), è adibita a casa-museo: vi sono conservate diverse opere d'arte (quadri, disegni, sculture) di importanti artisti sulla figura e sulla vita del musicista, inoltre lettere, illustrazioni, documenti, spartiti, frutto della ricerca condotta in Italia e all

Museo "P. Barrasso" - Caramanico Terme (PE)

Museo Naturalistico ed Archeologico dedicato a Paolo Barrasso, noto biologo scomparso sulla montagna del Morrone nel 1991; qui sono illustrati gli aspetti più significativi della Majella, grazie alla sezione naturalistica, che riproduce i diversi ambienti del Parco, ed a quella archeologica, che raccoglie reperti di diversa epoca.

Museo "Stauros" - Isola del Gran Sasso d'Italia (TE)

Il Museo d'arte sacra contemporanea si trova all'interno del nuovo Santuario di San Gabriele e vanta una raccolta di opere di forte rilevanza culturale. Il Museo annovera tre collezioni dislocate in altrettanti saloni: una al primo piano (sopra la Penitenzieria) di 300 mq.

Abbazia Celestiniana di S. Spirito al Morrone - Sulmona (AQ)

Nota anche come Abbazia Morronese, è un complesso di dimensioni notevoli, circondato da torri e costituito da una chiesa settecentesca e da un monastero articolato intorno a 3 cortili maggiori e 2 minori, racchiusi da una cinta muraria.

Abbazia Di Montesanto - Civitella Del Tronto (te)
L'abbazia di Santa Maria di Montesanto è uno dei monumenti più suggestivi dell'intero territorio teramano, ed ha rappresentato nel passato una delle abbazie benedettine più importanti della regione. La tradizione storica ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato in persona la realizzazione nel 542.

Abbazia Di Montesanto - Civitella Del Tronto (te)
L'abbazia di Santa Maria di Montesanto è uno dei monumenti più suggestivi dell'intero territorio teramano, ed ha rappresentato nel passato una delle abbazie benedettine più importanti della regione. La tradizione storica ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato in persona la realizzazione nel 542.

Abbazia di S. Liberatore a Majella - Serramonacesca (PE)

È tra i più antichi monasteri benedettini abruzzesi. La sua fondazione viene fatta risalire a Carlo Magno (di cui rimane la raffigurazione in un frammento di affresco); in realtà esiste solo una falsificazione in forma di copia semplice dell'anno 798, confezionata alla metà del XII secolo.

Abbazia di S. Maria d'Arabona - Manoppello (PE)

L'Abbazia fu costruita nel 1208 dai monaci cistercensi sul luogo dove esisteva un tempio pagano della “Dea Orbona” o sull'ara “Deae Bonae”. L’architettura goticizzante è di stile borgognone a blocchi di pietra regolari, con contrafforti e abside piatta con finestre disposte simmetricamente: 3 alla base, 2 al centro, una grande a rosone traforato in alto.

Abbazia di S. Maria in Montesanto - Civitella del Tronto (TE)

Frazione Villa Lempa, Civitella del Tronto (Te)

Apertura su appuntamento

È uno dei monumenti più suggestivi del teramano ed è stata tra le abbazie benedettine più importanti d’Abruzzo. La tradizione ne attribuisce la fondazione a San Benedetto da Norcia, che ne avrebbe avviato la realizzazione nel 542.

Abbazia Di San Pelino - Corfinio

Ai margini del centro antico è la Cattedrale della Diocesi di Valva, la Basilica di San Pelino. Il Complesso Valvense, uno dei più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, utilizzata solo successivamente come campanile, l'Episcopio.

Abbazia Di San Pelino - Corfinio

Ai margini del centro antico è la Cattedrale della Diocesi di Valva, la Basilica di San Pelino. Il Complesso Valvense, uno dei più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, utilizzata solo successivamente come campanile, l'Episcopio.

Abbazia di Santa Maria Del Lago - Moscufo

La stupenda chiesa romanica di Santa Maria del Lago è sicuramente il monumento di maggior rilievo di Moscufo ed il suo fiore all'occhiello. La chiesa, anticamente detta così per via della vicinanza del bosco (Lucus) era un'abbazia benedettina, come testimoniano le aperture laterali a forma di ogiva verso il chiostro.

Abbazia Valvense di S. Pelino - Corfinio (AQ)

Il Complesso Valvense, tra i più importanti monumenti romanici d'Abruzzo, sorge sui resti dell'antica capitale italica e comprende la Cattedrale di San Pelino, la Cappella di Sant'Alessandro, la torre di guardia, usata poi come campanile, e l'Episcopio.

Abbazie Benedettiene Di Bominaco
Bominaco appartiene al Comune di Caporciano ed offre una bellissima vista sulla Piana di Navelli. Meta favorita per gli amanti dell'arte attratti dalla presenza di due importanti chiese di epoca Benedettina. La maestosa torre circolare del castello, ubicata sul monte Buscito (1171 m), costruita probabilmente per proteggere il piccolo insediamento urbano, domina il villaggio.

Abbazie Benedettiene Di Bominaco
Bominaco appartiene al Comune di Caporciano ed offre una bellissima vista sulla Piana di Navelli. Meta favorita per gli amanti dell'arte attratti dalla presenza di due importanti chiese di epoca Benedettina. La maestosa torre circolare del castello, ubicata sul monte Buscito (1171 m), costruita probabilmente per proteggere il piccolo insediamento urbano, domina il villaggio.

Museo Acerbo - Loreto Aprutino (PE)

Il Museo Acerbo ospita la più bella e ricca collezione di ceramiche di Castelli, frutto della passione del Barone Giacomo Acerbo.

Acropoli di Monte Curino

Resti di mura ciclopiche di abitato risalenti dal VII al III sec. a.C. E' necessario percorrere un sentiero a piedi per raggiungere il sito.

Alba Fucens - Massa D'Albe (AQ)

ALBA FUCENS (nel comune di Massa d'Albe) era una antica città romana che occupava una posizione elevata (ca. 1000 m s.l.m.) ai piedi del Monte Velino, a circa 6.5 km a nord di Avezzano. Il nome latino deriva dalla posizione del suo abitato dal quale si poteva ammirare il sorgere del sole (l'alba) sul Lago del Fucino prima del suo prosciugamento avvenuto nel 1876.

Museo Aligi Sassu - Atessa (CH)

Il Museo è ospitato nelle stupende sale di Palazzo Ferri, in Corso Vittorio Emanuele.

Amiternum - L'Aquila

Amiternum è un'antica città italica fondata dalla tribù dei Sabini, le cui rovine sorgono a 9 km da L'Aquila. Il suo nome deriva dal vicino fiume Aterno (Strabone).Durante la loro espansione nel Centro-Sud Italia, al termine delle Guerre sannitiche, i romani conquistarono la città (293 a.C.) che divenne una prefettura, per essere promossa poi a municipium in età augustea.

Borgo Antico e Museo del Gesso - Gessopalena (CH)

Il gesso, oltre a costituire una grande valenza di carattere geologico e speleologico, presenta un eccezionale valore culturale per molti centri della vallata dell'Aventino. A Gessopalena si manifesta nei suoi aspetti più complessi e spettacolari, in quanto l'utilizzo di questa pietra nell'edilizia ha dato vita ad un vero e proprio borgo.

Anfiteatro Romano - Teramo

Edificato agli inizi del II secolo d.C. e, in base alla tecnica costruttiva, può essere collocato fra l’età traianea e quella adrianea Fino al 1926 l’anfiteatro di Interamnia, ricordato dagli studiosi locali a partire dal Rinascimento, veniva tradizionalmente identificato con i resti del vicino teatro.

Antiquarium Castrum Truentinum - Martinsicuro (TE)

L'Antiquarium è situato nella Torre Carlo V. Raccoglie i reperti archeologici rinvenuti nell'area Colle Marzio durante una pluriennale attività di scavi diretti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici d'Abruzzo. Gli scavi, iniziati nel 1991, hanno portato al rinvenimento di uno dei più antichi insediamenti dll'intera vallata del Tronto, la città romana di Castrum Truentinum.

Castello Aragonese di Ortona (Ch)

Il Castello Aragonese, edificato nel XV secolo, sorge sul promontorio denominato "La Pizzuta", che cade a strapiombo sul mare,  da cui domina l'articolata e suggestiva costa adriatica.  Nel corso dei secoli, fu sottoposto a varie modifiche e ristrutturazioni.

Museo Civico Archeologico "Antonio De Nino" - Alfedena (AQ)

Il Museo ospita le celebri raccolte provenienti dai santuari e dalle necropoli sannite di Alfedena.

Museo Archeologico "La Civitella" - Chieti

Il Museo illustra, attraverso effetti ed ambientazioni visive, i materiali archeologici che documentano la storia della città di Chieti, venuti alla luce in occasione di scavi sulle pendici sud-occidentali della collina, non lontano dal sito occupato in passato dallo stadio della Civitella.

Museo Archeologico "F. Ferrari" - Guardiagrele (CH)

Il museo archeologico “F. Ferrari”, allestito al piano terra del palazzo comunale, è stato inaugurato nel 1999 e ospita in sei sale i corredi funerari databili tra il IX ed il III secolo a.C. rinvenuti nella necropoli di Còmino.

Museo Archeologico "Franceso Savini" - Teramo

L'edificio che ospita il Museo Civico Archeologico è un contenitore carico di memoria: da chiesa dedicata a San Carlo, agli inizi del 1600, a Palazzo del Tribunale nella seconda metà dell'Ottocento.

Museo Archeologico - Atri (Te)

Il Museo si trova in un complesso di edifici settecenteschi e si compone di tre sale: la prima è un omaggio alla figura e all'opera dell'Ing. Vincenzo Rosati, direttore dell'antica Scuola di Arti e Mestieri dell'Orfanotrofio di Atri e ospita numerosi reperti archeologici recuperati dall'eminente studioso atriano. La seconda, invece, è dedicata alla Preistoria del territorio abruzzese.

Museo Archeologico - Collelongo (AQ)

Il Museo Civico Archeologico di Collelongo, ospitato dal 1985 nel Palazzo Botticelli, custodisce ed espone numerosi e preziosi reperti databili dal VI sec. a.C. al I sec. d.C. rinvenuti nell'insediamento italico-romano della vicina valle di Amplero che consta di un'acropoli, di un villaggio e di due necropoli.

Museo Archeologico - Corfinio (AQ)

Il Museo Civico Archeologico “Antonio De Nino”, aperto nel 2005 e ospitato in un palazzo gentilizio seicentesco, nel borgo medievale di Corfinio, raccoglie i numerosi reperti ritrovati nelle campagne di scavo effettuate nel territorio di Corfinium, l’antica capitale dei Popoli Italici.

Museo Archeologico - Penne (PE)

Nell'arco delle dieci sale che ospitano il Museo si snoda un percorso attraverso il quale viene illustrata tutta la storia del territorio vestino partendo dalla preistoria con l'accampamento all'aperto del Paleolitico di Campo delle Piane e con il villaggio neolitico di Pluviano per arrivare alle necropoli italiche di M

Museo Archeologico - Schiavi d'Abruzzo (CH)

Il Museo Archeologico di Schiavi di Abruzzo è dedicato a una tra le più importanti e meglio conservate aree sacre di culto utilizzate dai Sanniti Pentri, la popolazione italica che costruì i templi a partire dal II secolo avanti Cristo.

Museo Archeologico - Vasto (CH)

Fondato nel 1849 come gabinetto archeologico comunale di Vasto, è il museo più antico d'Abruzzo. Dal 1998, è ospitato al piano terra di Palazzo D'Avalos e si presenta con una esposizione raffinata e  moderna.

Museo Archeologico Di Rovere - Rocca di Mezzo (AQ)

Il museo archeologico è ospitato all'interno del borgo fortificato di Rovere in alcuni locali medievali ristrutturati in tempi recenti e posi al di sotto della quattrocentesca chiesa di San Pietro. Al suo interno è stato organizzato un percorso archeologico espositivo che documenta le varie fasi della realizzazione del borgo e del Castello e consente di ammirare i numerosi reperti recuperati.

Museo Archeologico del Vastese - Monteodorisio (CH)

Il Museo Archeologico del Vastese è ubicato nel Castello di Monteodorisio ed espone una scelta delle più significative manifestazioni della cultura materiale delle genti che abitarono il territorio attualmente noto come Vastese.