Salta al contenuto principale
x

Presepi viventi in Abruzzo

Antichissime sono le origini del Presepe. La devozione per gli antenati degli antichi romani ed etruschi è all’origine della tradizione consolidata della rappresentazione della Natività. Nei giorni del solstizio d’inverno, durante i festeggiamenti per i Saturnali, dal 20 al 23 dicembre, le statuine che raffiguravano i defunti (lares) che adornavano durante l’anno piccole nicchie votive presenti nelle case, illuminate dalla luce delle candele, divenivano protagoniste di un piccola scena di vita  bucolica allestita in un spazio contenuto davanti alla quale si pregavano gli avi. I membri della famiglia vi lasciavano cibo per i defunti e al mattino i bimbi trovavano giochi e dolciumi.

Gli incantevoli borghi d'Abruzzo si apprestano ad accogliere, anche quest'anno, i numerosi visitatori che potranno vivere, insieme alle comunità locali, un'esperienza sempre coinvolgente e commovente:

Altri presepi: mostre ed eventi

(LT:19/12/2019)