Salta al contenuto principale
x

Transumanza: Alla scoperta del Tratturo Magno

Settembre, andiamo. E' tempo di migrare. Ora in terra d'Abruzzi i miei pastori lascian gli stazzi e vanno verso il mare: scendono all'Adriatico selvaggio che verde è come i pascoli dei monti...

Così D'Annunzio canta la transumanza ossia lo spostamento delle greggi che i pastori abruzzesi effettuavano a settembre, alla ricerca di un pascolo erboso, dalle loro montagne verso le pianure pugliesi,seguendo i tratturi, le antiche vie verdi che attraverso vallate e borghi, toccando resti archeologici e piccoli centri, conducevano alle pianure di Foggia; per lo stesso motivo a fine inverno, lo spostamento delle greggi veniva effettuato al contrario, cioè dalla pianura, destinata a diventare arsa in estate, ai pascoli montani.

Il 'Tratturo Magno', lungo circa 250 chilometri, che fino a cinquanta anni fa era attraversato ogni anno da circa 3 milioni di capi che facevano da pendolari tra la pianura pugliese e la montagna aquilana e viceversa, è il più importante e lungo del reticolo che copriva tutto il territorio del Mezzogiorno orientale.

42.3498479, 13.3995091