Skip to main content
x

Rocca Pia

Piccolo centro situato lungo la strada (Statale 17- l'antica Via della Lana - poi Napoleonica) che collega Sulmona (m. 405) con il Piano delle Cinquemiglia (m. 1250) e con la zona dell'Alto Sangro. Rocca Pia, chiamata già dal XII secolo "Valle Oscura", deve il suo nome attuale a re Vittorio Emanuele II: nel 1860, durante una sua visita di passaggio, fu pregato dagli abitanti di cambiare il nome così triste del loro paese. Il re decise di dedicarlo alla figlia Maria Pia e così, con un decreto del 1865, il nome fu definitivamente cambiato in Rocca Pia. A quota 1050 m. s.l.m., il paese ha mantenuto l'originario assetto urbanistico adattato alla situazione orografica, con case abbellite da loggiati ad arcate e munite di "vignale", una piccola scalinata esterna con pianerottolo coperto; la parte fortificata del paese viene ancora oggi denominata "Castelluccio" e si trova nella zona immediatamente sottostante la collina dove si trovano anche i resti del castello del XII-XIII secolo. Prossima agli impianti scioviari di Rivisondoli-Montepratello, in estate è luogo ideale per soggiorni tranquilli: dispone di ricettività alberghiera ed è punto di partenza per magnifiche escursioni verso la Riserva Naturale Regionale Monte Genzana Alto Gizio e verso le vette e le località degli Altipiani Maggiori (Rivisondoli-Roccaraso-Pescocostanzo).

Provincia: L'Aquila

POSIZIONE GEOGRAFICA

41.9348589, 13.9773536