Evento

Jisce sole: celebrazione dei rituali del solstizio d’estate a Mutignano

Data:

dal 23 giugno 2024 al 23 giugno 2024

Tempo di lettura:

2 min

Argomenti
  • Eventi folcloristici

Panoramica

Descrizione dell'evento

Jisce sole: celebrazione dei rituali dei rituali del solstizio d’estate dalla preparazione delle acque di S Giovanni ai laboratori di danza, preparazione delle coroncine e ramajetto da scambiare durante il rito di cummare e cumbare a fiure.

L’intero spazio temporale del solstizio d’estate è saturo di significati simbolici e un' occasione per stringere legami di “comparatico” tra amici fraterni. I contraenti si scambiano un “ramajette” mazzolino di fiori campestri ed erbe aromatiche e agganciando i mignoli delle rispettive destre pronunciano la seguente formula: ‘cummare e cumbare ‘n ce diceme mai male che se male ce diceme a l’ mberne ce ne jieme, ci metteme na macen n golle e ce ruppem la noce de lu colle’.

La notte del solstizio è una notte magica che unisce le varie credenze popolari, da nord a sud Italia. La strano connubio tra sacro e profano riporta agli usi e costumi di una volta. La tradizione voleva che quella notte la rugiada cadeva sul grano come a purificarlo; infatti la rugiada della notte di San Giovanni serviva a purificare dalle malattie, le donne, ad esempio, si rotolavano nei campi bagnati dalla rugiada per aumentare la loro fertilità oppure si bagnavano gli occhi per preservare la vista. La notte di San Giovanni veniva ritenuta la notte dei prodigi. Le proprietà curative e benefiche della rugiada hanno influenzato per anni l’agricoltura e hanno sfidato il passare dei millenni ed i progressi della cultura.
La sera del 23 giugno viene preparata una miscela fatta di acqua di fonte, fiori (tra cui l’iperico) e foglie, raccolti nei campi, posti fuori durante la notte a prendere la rugiada del mattino. 

Galleria Immagini

Ultimo aggiornamento

19/06/2024, 11:33

Pubblicato da Laura Toppeta