Home / Destinazioni / Fiume Pescara
Destinazione

Fiume Pescara

Anima fluida, cittadina del mondo

Data:

20 luglio 2023

Tempo di lettura:

2 min

Argomenti
  • Fiumi
  • Montagna Estiva

Panoramica

Descrizione lunga

Guardando quel corso d’acqua percorrere i suoi 150 chilometri lungo l’Abruzzo appenninico da ovest a est, Gabriele d'Annunzio profetizzò oltre cento anni fa la nascita di una grande città di cui quel fiume doveva essere parte viva e coesa. 
Eccolo oggi il Pescara (o la Pescara, come viene declinato nella tradizione locale), una fluida linea grigio azzurra, maschile e femminile, che mette in comunicazione la costa con le aree collinari e con quelle montuose della montagna della Maiella e del Gran Sasso d’Italia, dando senso e completezza a un territorio di fondazione.

È il fiume più lungo d’Abruzzo e il secondo per estensione di bacino fra quelli che sfociano nell’Adriatico, a sud del Reno, dopo il fiume Po. Ammiratene la sua foce “cittadina”, dove alla fine del 1800 si susseguivano le case di creta e di canne dei marinai: al centro dell’omonima città, è sistemata a porto canale, con il lungofiume riscoperto e recuperato, meta di rilassanti passeggiate all’alba, al tramonto e in notturna per ammirare lo spettacolo della costa illuminata, le barche, i catamarani. 

Un rio “metropolitano” da apericena per una “Pescara da bere”, che per l’indimenticabile scrittore e regista Pier Paolo Pasoliniè un fiume di gente elegante, bella, abbronzata, massiccia” e che ogni anno, in luglio, con il Festival “Il Fiume e la Memoria”, racconta la sua storia sul lungofiume e in centro con spettacoli di teatro, concerti, retrospettive cinematografiche, mostre, esposizioni ed eventi pubblici.

La sua parte immacolata e silenziosa, invece, la potete scoprire nella Riserva naturale regionale delle Sorgenti del Pescara, a Popoli (a circa 50 chilometri), che dal 1986 tutela il vasto specchio di trasparentissima acqua creato dalle numerose sorgenti e dalle polle subacquee: più di 60 risorgive con una portata d’acqua di 7000 litri al secondo, che provengono direttamente dal vasto altopiano del Gran Sasso, Campo Imperatore, dopo un percorso della durata di circa 30 giorni, concentrandosi nell’area di Capo Pescara. Un paradiso verde in cui sono state censite oltre 300 specie floristiche e 110 faunistiche.

La Riserva può essere visitata tutto l’anno e, rivolgendosi al Punto informazioni, si possono avere tutte le notizie per un'’interessante visita all’area protetta. 

Etichetta

  • Fiumi
  • Montagna estiva

Posizione della Destinazione

Geolocalizzazione

42.167531167675, 13.82098905

Ultimo aggiornamento

24/07/2023, 15:03

Pubblicato da AbruzzoTurismo