Salta al contenuto principale
x

IL VOLTO SANTO DI MANOPPELLO

Ai piedi del versante settentrionale della Majella, nei pressi dello storico borgo di Manoppello, il santuario del Volto Santo è frequentato dai fedeli tutto l’anno ed è meta di pellegrinaggio perchè custodisce un velo tenue che ritrae l'immagine di un volto, un viso maschile con i capelli lunghi e la barba divisa a bande, ritenuto essere quello di Cristo. Questa immagine (che tra l’altro ha anche la caratteristica unica al mondo di essere visibile identicamente da ambedue le parti) è detta “il Velo della Veronica” (da “vera icona”).

Il convento che oggi domina Manoppello è frutto dei lavori che a più riprese si sono succeduti dal 1848 al 1965 e che hanno stravolto l'aspetto originario della chiesa dove i francescani si insediarono nel 1620. La facciata ripropone la bicromia della pietra bianca e rosa, sul modello della Basilica aquilana di Collemaggio. Unica testimonianza seicentesca resta la cappella che si apre a destra del coro e che, edificata nel 1686, custodiva il "Volto Santo". Seguendo la narrazione del 1640-45 fatta da Padre Donato da Bomba, l'arrivo del sacro velo raffigurante il volto di Cristo e che alcuni vogliono sia la Veronica, è avvenuto nel 1506 quando un misterioso pellegrino lo consegnò al dottor Giacomantonio Leonelli. Passato alla famiglia De Fabritiis, nel 1638, Donatantonio dona l'immagine sacra al convento francescano da poco fondato. Il maestoso altare maggiore in marmi policromi del 1914, ospita la venerata effigie di Cristo, conservata in un prezioso reliquiario in argento. Annesso al santuario è una collezione di arte sacra, il cosiddetto "tesoro" che conserva tra gli altri un tabernacolo ligneo dei fratelli cappuccini Marangoni, il reliquiario del Volto Santo in argento di manifattura napoletana del Settecento, e una bella tela seicentesca di scuola emiliana, raffigurante una intensa salita al calvario.

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!