Salta al contenuto principale
x
Di Ra Boe - selbst fotografiert DigiCam C2100UZ

Santuario del Volto Santo - Manoppello (PE)

All'interno del Santuario di Manoppello è racchiuso, in una teca, quello che è riconosciuto come il vero Volto di Gesù Cristo. Una leggenda narra infatti che nel 1506 un pellegrino si presentò al fisico Giacomo Antonio Leonelli e gli consegnò il prezioso dono.

Il velo rimase in casa Leonelli fino al 1608, poi fu trafugato da un soldato di ventura e venduto a Donatantonio De Fabritiis e da questi donato al Padre Cappuccino Clemente da Castelvecchio, che pose la reliquia fra due vetri con una cornice in noce. Dal 1646 il Volto Santo è esposto alla venerazione del popolo. Si tratta di un velo tenue, l’ordito e la trama si intrecciano nella forma di una normale tessitura. Il panno misura 17 x 24 cm e riporta l’immagine di un viso maschile con i capelli lunghi e la barba divisa a bande; è il caso unico al mondo in cui l’immagine è visibile identicamente da ambedue le parti. Non sono riscontrabili residui o pigmenti di colore. Alla fine degli anni settanta la suora trappista Blandina Paschalis Schloemer, esperta iconografa, scoprì che il Volto della Sindone di Torino e quello di Manoppello combaciano perfettamente, perché entrambi i tessuti erano stati adagiati sulla salma di Gesù.

Scheda Santuario 

 

Via Cappuccini 26, Manoppello (PE)
info@voltosanto.it

085 859118

42.2576173, 14.0612131

Proposte di Viaggio, Itinerari & Idee

Che decidiate di trascorrere nella nostra regione solo un weekend o un'intera vacanza, troverete qui spunti e suggestioni sui luoghi, le attività, i borghi e i percorsi più affascinanti per scoprire l'Abruzzo più autentico!

In evidenza

Curiosità, suggerimenti, racconti di viaggio: informazioni e notizie per cominciare a conoscere l'Abruzzo e le tante esperienze da vivere nella nostra meravigliosa regione.

i mazzaroni di schiavi d'abruzzo
03 Feb 23

Si fa tra molti in giro a mano a mano, percuotendosi lievemente con le spalle or da una parte ed or dall’altra, talvolta ad un colpo, talvolta a due, serbato sempre il rigore delle cadenze...

LEGGI TUTTO
Un racconto d'amore e gratitudine: il borgo di Castilenti e la piccola Gertrude
24 Gen 23

"Qui trovai la patria che non avevo. L'umanità, l'amicizia, l'affetto...; Ricordo le merende di quel periodo, il profumo del pane unto con l'olio e il pomodoro...(Gertrude Goetz)

LEGGI TUTTO
San Domenico guarisce dalla possessione demoniaca
20 Gen 23

Posto alla sommità delle gole del Sagittario, sulle rive del lago omonimo,  è un importante luogo di culto per gli abitanti di Villalago e per il turismo religioso.

LEGGI TUTTO

Scopri tutte le destinazioni